giovedì 10 aprile 2008

La passeggiata (di Chagall)


Questo è un quadro che amo immensamente.

Lo cerco (cioè la sua stampa) da anni e non mi riesce di trovarlo.

La moglie Bella - incontrata nel 1909 - ha appena dato a Marc una figlia, Ida.

Qui sono ritratti felici.

Io il quadro lo interpreto così per me stessa. Introietto:

in ogni coppia che funzioni (male o bene, poco importa), uno dei due elementi tiene i piedi bene in terra e l'altro è come un palloncino che tenderebbe a volarsene via, se non fosse trattenuto dall'altro come per un invisibile spago.

Sicché entrambi ricevono per compensazione un elemento che a loro manca: chi è saldamente ancorato a terra, alla vita pragmatica di tutti i giorni, ha una sua "estensione aerea" nell'altro; chi invece tenderebbe a vivere un po' al di sopra di tutto, rischiando di perdere contatto con la realtà, viene "saldamente trattenuto".

In tutto questo, io mi trovo a dover giocare tutti i due ruoli, a fasi alterne.

----------
1917 - immagine prelevata da internet

2 commenti:

Artemide Diana ha detto...

Vedo che molte persone si collegano su questo post (magari cercando solo il quadro)...

Anonimo ha detto...

ARTEMIDE DIANA, ciao io sono una pittrice e ho in serbo una sorpresa per il prossimo autunno e penso vada bene anche per te. Mi chiamo Silvana Bracchi sono di Bergamo e se ti interessa ,visto che amiamo entrambe Chagall, contattami per mail
silvanabracchi@virgilio.it
e ti dirò di cosa si tratta. (anche se vedo che il tuo commento è del 2009) . Salutoni Silvana.