martedì 16 giugno 2009

Ricette con foto di: confettura albicocca, torta al cacao

Sabato ho fatto la prima (spero non ultima) confettura della mia vita.

Ricetta confettura di albicocche

Avevo 1k scarso (noccioli compresi) di albicocche mature ma non maturissime. Ho preso 750 g di zucchero semolato (lo zucchero normale, insomma) e un pochino d'acqua. Avevo 3 vasetti di vetro con tappo di quelli Bonne maman (come si evidenzia dalle foto).
Se avessi avuto una bustina di fruttapec (nella sua versione francese), l'avrei usata (riduce i tempi di cottura: da 1h a 3 minuti), ma poiché non l'avevo...

Procedimento:

lavato, asciugato e tagliuzzato le albicocche (lasciando loro la buccia).


In una casseruola messo 750 g di zucchero (meno se non si ama la marmellata troppo dolce) e sopra le albicocche a tocchetti non troppo grossi.


Messo a cuocere aggiungendo un po' di acqua (ma poca) per non fare attaccare. Io ho la piastra a induzione (più potente del gas) e l'ho messa a vol. 6-7.

Continuando a girare di tanto in tanto, dopo un'ora e un quarto ho spento il gas. Nei limiti del possibile, la schiuma bianca che mano a mano si forma VA TOLTA.

Versando immediatamente albicocche e sugo di cottura nei barattoli di vetro ricolmi, ho chiuso gli stessi e rovesciati (per far uscire l'aria, per sterilizzare il contenuto, per metterlo al riparo da muffe).


Sono rimasti così finché i barattolini non sono diventati freddi.


Rimessi nella posizione normale, ho preferito metterli in frigo.

* * *
Ricetta torta di cacao con ingrediente segreto (che ora non sarà più tale)

Ingredienti:
100 g farina
50 g cacao amaro
180 g zucchero
3 uova intere
1 dl di latte (100ml)
1 vasetto di yogurt - l'ingrediente segreto -
1 bustina vanillina
1/2 bustina lievito
180° forno preriscaldato
40 minuti di cottura


Procedimento:
Con uno sbattitore elettrico (a mano, se non ne avete), mescolare uova con zucchero, sbattere tutto fino a crema spumosa, aggiungere latte + yogurt e sbattere. Poi cacao, farina bianca, vanillina e per ultimo il lievito. Lo yogurt andrebbe bianco, ma io avevo ciliegia e ho messo quello.
Versare tutto nello stampo precedentemente imburrato e infarinato (diametro max: 22 cm; se 20, la torta viene più alta). Lo yogurt conferisce un carattere soffice che in genere le torte al cacao (proprio per la presenza del cacao) non hanno.
Optional: zucchero a velo, decorazioni in zucchero (tipo roselline, foglie).
Per fare la griglia, ho preso un foglio di carta resistente e fatto un po' di striscioline.

versione carrée




6 commenti:

♥ღStrampamollyღ♥ ha detto...

devo ricordarmi di non leggere le tue ricette a quest'ora, sbav sbav
:)))
perché i vasetti capovolti? le albicocche con tutta la buccia, vero?
Non ho mai fatto marmellate ma vista l'assoluta semplicità della cosa mi invoglia a provare... o sei tu che rendi il tutto così fattibile?
...
non sapevo il trucco dello yogurt, da sperimentare al più presto!

Artemide Diana ha detto...

Capovolti per far uscire l'aria e sterilizzare così il contenuto da muffe e affini.

S', rigorosamente con la buccia.

Infatti, mi chiedevo come mai le torte al cacao sono sempre un po' "soffocanti" quando le mangi e invece in pasticceria sono morbide...

E poi avrai notato che la farina è poca... (la prossima volta metto la maizena) al posto della farina.

Raffaella ha detto...

La torta al cacao è proprio una meraviglia!!! Mi tenta, mi tenta...se solo non facesse così caldo.....

Angelo del fango ha detto...

Ehi, io sono il mago delle marmellate.. ;-) mai pectina! Usa il succo di limone, la frutta molto matura e cottura lentissima. La mia ultima creazione? Nespole e mele della valle d'Itria, una delizia. Ma il mio cavallo di battaglia e' quella di fichi. Un abbraccio

Artemide Diana ha detto...

Raffaella, fa così tanto caldo in Italia?

Un abbraccio a te, Angelo (ma voi uomini moderni del Salento trapiantati a Milano sapete fare tutto tutto tutto?)

Angelo del fango ha detto...

Tutto tutto no.. Quel che basta a favorire le belle signore.. ;-)