venerdì 25 settembre 2009

Rotolo di crema di castagne, cacao e nutella



L'Ardèche, terra dei marrons glacés


Ultimamente amo complicarmi la vita in cucina.
Detesto buttare il cibo.
Avevo in scadenza prossima questo barattolo di crème de marrons de l'Ardèche.
Sicché ho pensato di prepararci un dolce.

Solo che non avevo ricetta.
Non trovavo ricette con la crème (o castagne vere e proprie o farina di castagne).
Alla fine in un ricettario che ho a casa ho trovato questa: Roulé aux châtaignes.

Ho modificato la ricetta e questa è la mia:

Ingredienti:

250g di crème de marrons
100 g di burro
75 g di farina
2 uova
1/2 bustina lievito
1/2 cucchiaio di cacao amaro
Forno a 200°C

Preparazione:

Preparare una génoise (una sorta di pan di spagna morbidissimo) in questo modo:
  1. Sbattere i 2 tuorli con 2 cucchiai di acqua caldissima finché non diventano spumosi
  2. Aggiungere poco per volta lo zucchero
  3. Montare gli albumi a neve fermissima e incorporarli al composto 1+2, delicatissimamente, con un cucchiaio di legno, dal basso verso l'alto. (Se usate lo sbattitore elettrico qui, fallirete l'obiettivo!)
  4. In una terrina mescolare la farina con il cacao e il lievito chimico e aggiungete il tutto, sempre delicatamente, sempre dal basso verso l'alto al composto 3.
  5. Mettere della carta forno su una placca da forno. Ungerla con burro.
  6. Versare il composto 4, livellare e mettere in forno a 200°C per 10-15 minuti (io: 13')
A questo punto, è praticamente tutto pronto. Resta solo da rovesciare la génoise cotta in maniera che non si rompa. Per impedire ciò, rovesciate la parte di génoise che non ha la carta forno su uno strofinaccio umido e strizzato, poi togliere delicatamente la carta.

Spalmate la crème che nel frattempo avrete sbattuto con 100 g di burro (non fuso, per carità!) ammorbidito e un po' di rum (a vostra discrezione). Arrotolate velocemente ma delicatamente, il rotolo su se stesso.

Mettete in frigo per un po'. Io avevo fatto il composto di marroni burro e rum troppo fluido, sicché ho "schiaffato" il rotolo in freezer per 30 minuti.

Una volta raffreddato, se avete tempo e cioccolato, fate fondere a bagno maria 100 g di cioccolato da cucina con 25 g di panna liquida e versatelo sul rotolo.

Altrimenti, fate come me: prendete la nutella e la spalmate. Io avevo anche le castagne (queste) e ho messo anche quelle.


Eccezionale sapore. Purché si amino le castagne, ovvio.

===================================================================
Curiosità: le castagne che vengono confezionate per fare le crèmes ma anche i marrons glacés, ormai vengono da Napoli o da Viterbo e sono solo trattate in Ardèche. Perché le loro non bastano.
===================================================================
Poi, dannazione, solo ora - per caso - ho scoperto questo magnifico blog con ricette sui rotoli dolci... Transeamus.

Aggiornamento dell'8 ottobre 2009: c'è anche questo blog che presenta ben 100 ricette con le castagne. Tra queste 100, anche la mia.


======================================================================

8 commenti:

Barbara ha detto...

Bavetta alla bocca! Doppio slurp!! Io vado matta per le castagne. Forse per questa ragione adoro Segni, il paesello in cui vivo da un anno. Qui è pieno di castagneti e ad ottobre fanno una goduriosa sagra delle castagne. 5 giorni di caldarroste, vino e tanti dolci a base di castagne. Che te lo dico a ffaà!!!
Barbara

Artemide Diana ha detto...

Barbara, io quando vivo in Italia, vivo nel viterbese, circondata da noccioleti e castagneti...

Bella, Segni!

♥ღStrampamollyღ♥ ha detto...

Poi, dannazione, solo ora - per caso - ho scoperto questo magnifico blog con ricette sui rotoli dolci... Transeamus

'Sto transeamus vuol dire che ci delizierai (ahimè, solo la vista!) con rotoli infiniti?
:******

Artemide Diana ha detto...

No, tranquilla. :)

giardigno65 ha detto...

un risultato eccezionale !

Artemide Diana ha detto...

Grazie, caro.

marella ha detto...

No scusa.....ma sempre dolci? Qualcosa di non dolce no eh? Sgrunt

Stella ha detto...

fai ingrassare soltanto a legger la ricetta...fortuna che non mi piacciono i dolci e che sono magra come un chiodo!;o)
ciao J.