venerdì 25 giugno 2010

C'era una volta una giovane donna delle Marche...

Ci sono persone che vivono la loro vita non pensando a se stesse. Persone che quando provano a farlo, di già il pensiero le disturba. Perché temono di dar fastidio, temono di perdere la stima o l'affetto altrui. E così pensando, si ritraggono. Tengono i loro desideri in un cantuccio dei pensieri giornalieri o delle speranze mensili. Ritenendo che quel futuro auspicato probabilmente non si realizzerà mai.

Alle volte, però, i desideri sono più prepotenti delle persone. E finiscono per realizzarsi. Perché poi - va detto - quelle persone di cui sopra (quelle coi desideri nello scrigno del cuore), sono in gamba, preparate, ce la possono fare. Hanno solo (un solo grande come una casa) bisogno di crederci fino in fondo, di OSARE (a volte osare corrisponde a domandare), di rovesciare la propria pelle e smaltarla di una grinta rosso fuoco.

Peine perdue ? Mica lo so.

Silvia e io

C'era una volta una giovane donna delle Marche, Silvia, che di dubbio in dubbio il suo bel dottorato di ricerca l'ha ottenuto. E ora non ha la pazienza di vedere il mosto farsi vino in fondo al tino.  Scàlpita. Vorrebbe che la natura (anche l'universo letterario ha le sue stagioni!) non seguisse il suo corso, lei.

Silvia l'ho conosciuta anni fa, in qualche modo sono un personaggio del suo dottorato (venne a Parigi per pormi delle domande a proposito delle mie origini di emigrata). Era un brutto periodo per lei. Oggi ha terminato il suo lungo percorso accademico (l'ho rivista a Parigi, pochi giorni fa), ma come lei stessa ha detto solo quello s[a] fare: studiare. 

E allora osa, Silvia! Ma datti anche da fare, spulcia tutto quanto riguardi le offerte dell'UE, chiedi in giro, non aver vergogna. Fai come Maometto: vai alla montagna. Ora però, in primo luogo, passa delle serene vacanze.

C'è un tempo per tutto. A cruce salus.

Ti aggiungo un video che ti darà la carica (con me funziona. Parlo per esperienza, anch'io un tempo ero come te)

2 commenti:

valigiesogni ha detto...

Osa Silvia, osa!
Il video è un portento e anche la nuova versione grafica del blog lo è.
Artemide Diana, sei sempre strepitosa!
Un abbraccio

Artemide Diana ha detto...

E tu molto buona ♥