sabato 28 novembre 2009

Sono arrabbiata

(ingresso all'edificio del dipartimento di studi italiani a Caen)

Detesto la superficialità. Detesto l'approssimazione. Il non-rispetto per il lavoro altrui. Il non-rispetto per sé.
Penso che sarebbe meglio andare a scuola da pensionati, invece che da ragazzini.

Se rinasco faccio la prof per quelli della terza età: dà maggiore soddisfazione (Marellì, tu che dici?).

O forse non faccio proprio la prof.

Ma ti pare che quando assegno compiti "per casa" ho la gente che mi guarda di traverso?
All'università?!?


6 commenti:

marella ha detto...

Mannò, meglio i ragazzi. I vecchietti sono più duri dei ragazzi, sono più indisciplinati, non li puoi sgridare che altrimenti si offendono. Vedo la differenza tra i miei allievi adulti all'Università della Terza Età ed il mio gruppo di teneroni cinesi all'Università quella vera. Non c'è paragone. I primi ti dicono che faranno i compiti e poi mettono di mezzo che dovevano curare i nipoti e non li fanno. Gli altri sbuffano, dicono che li faranno, fanno la faccia dei perseguitati ma alla fine qualcosa porto sempre a casa.
Io insegnerei comunque tutta la vita.

marella ha detto...

Dimenticavo....Una foto 'nticchia più modesta no eh? Sembra un lenzuolo.

Artemide Diana ha detto...

questa mi dava google immagini

marina ha detto...

sei arrabbiata e hai ragione! frustali ogni tanto!
marina

arcomanno ha detto...

Fare la prof di questi tempi... chapeau! Ma non so se è meglio la Terza Età. Bon courage, quand même.


PS: io pensavo che "Quiche Clodoaldienne" fosse la quiche di un barbone di nome Aldo...
E su questa battuta deficiente ti auguro buone feste.

Artemide Diana ha detto...

buone feste a te, Arco.

Marina: bastone e carota.

:)))