lunedì 31 agosto 2009

Arranco


Mi immergo nella metropolitana, scendo nella falsa luce elettrica, quella senza aria, dove un odore inconfondibile mi direbbe dove mi trovo se avessi gli occhi chiusi. A scendere faccio poca fatica, ma senza occhiali non sono sicura. A salire, faccio la giovanotta, prendendo gli scalini tutti di corsa, come se fossi in ritardo a chissà quale appuntamento.

Tutto questo per combattere un'indolenza da fine estate, che però per me sta diventando una consuetudine.
La verità è che a volte sono così stanca che vorrei svenire.
Mancanza di stimoli? Vuoto esistenziale? Troppi agi?

Oppure, più semplicemente, non ci sono più le stagioni. C'è solo la fine-estate.

(Marella propone: vecchiaia)

8 commenti:

marella ha detto...

Sarà una questione d'età, mia cara.......Mbciù!

Raul ha detto...

Sarà perchè non ci sono più gli scalini di una volta..:-)

Per tutto il resto, commento a parte.
Ben tornata!

Artemide Diana ha detto...

Felice di ritrovarvi.

valverde ha detto...

ma che vecchiaia..tzè!
( marè te possino...Fanny è più giovane di me...grr...:))
E' che la luce cala e allora cala la concentrazione di serotonina nel sangue ( in più sei a dieta )e allora vien la depressione autunnale..
la fancaz+++ oops l'apatia..ecc.. E' colpa delle stagioni!!
;DDD
Insomma NON siamo vecchie ...
Uff...che fatica per sottolineare le colpe del clima !
bacioni val
p.s. marè non te la prendere...ehm...devo difendere la categoria !

giardigno65 ha detto...

Ma fine estate è una mezza stagione ! Non si era detto che non esistevano più ?

Barbara ha detto...

Ma quale vecchiaia?!! Una che scrive come te, una con la tua energia… Noo!
Suggerisco di mettere da parte la dieta e far fuori un paio di cioccolatini. Vedi che va già meglio?
Un abbraccio

Artemide Diana ha detto...

Allora.
Io non amo la cioccolata sicché il magnesio sono costretta ad assumerlo per via medicinale o chimica fate un po' voi.

Cara Barbara, tutto è relativo nella vita. E l'energia poco o tanta è relativa a come ero io prima. Un amico mi ha detto sabato: certo, che vita intensa fai ed hai fatto fino a oggi. E io che gli replicavo: Ma come?!? E' una barba suprema, ipernoiosa la mia vita.
Tutto è relativo.
(Come le stagioni e le mezze stagioni, Giardigno e Val)...
;)))

arcomanno ha detto...

Ma no, dai. La rentrée è dura per tutti, o quasi.
Bentornata.